Nella settimana appena trascorsa si sono disputate diverse prove del circuito internazionale Under 18. Il miglior risultato, per quanto riguarda i tennisti italiani, porta la firma di Viola Turini, capace di spingersi sino alla finale in Romania; buone notizie sono arrivate anche da Kelibia (Tunisia), dove Edoardo Santoni ha centrato i quarti di finale partendo dalle qualificazioni.

J4 Kelibia (Tunisia) – cemento outdoor
Edoardo Santoni, omaggiato di una wild card nelle qualificazioni, si è garantito l’accesso al main draw vincendo agevolmente i tre match del torneo cadetto: nel tabellone principale, il sedicenne (n.2308 ITF) ha battuto prima il tunisino Faycel Kaddour (6-4 6-1) e poi il cinese He Ziheng (n.2 del seeding, 2-6 6-3 6-4), raggiungendo così i quarti di finale in un torneo giovanile per la prima volta in carriera (nel match che metteva in palio un posto in semifinale, Santoni ha ceduto in due set contro il britannico Freddie Ridout). Filippo Martini, l’altro nostro rappresentante al via a livello maschile, ha estromesso Taha Messelmani (6-3 7-5) al primo turno ma nulla ha potuto contro il malese Christian Andre Sheng Liew (6-4 6-1) al secondo.

Nel tabellone femminile Gaia Greco è approdata agli ottavi di finale: dopo aver sconfitto la tunisina Meriem Makhlouf (6-2 6-0), la giovane azzurra è stata eliminata dalla n.1, poi vincitrice del torneo, Juliette Bovy (7-5 6-1).

J4 Aarhus (Danimarca) – terra outdoor
Gabriele Vulpitta
ha superato le qualificazioni in Danimarca, Michele Di Pierro (entrato nel tabellone cadetto con una wild card e all’esordio assoluto nel circuito internazionale U18) si è fermato al turno decisivo ma è stato ripescato come lucky loser. Nel tabellone principale, il diciassettenne Di Pierro è stato superato per 6-1 6-0 dal danese Richard Biagiotti (n.7 del seeding nonché n.452 ITF) mentre il quindicenne Vulpitta ha sconfitto il francese Theo Herrmann (6-4 6-2) per poi arrendersi contro il n.1, poi finalista, Juan Manuel La Serna (6-3 6-2).

J5 Targu Jiu (Romania) – terra outdoor
Ottima settimana sulla terra battuta outdoor di Targu Jiu per Viola Turini: la quindicenne azzurra, accreditata della quarta testa di serie ed attuale n.950 delle classifiche mondiali Under 18, si è spinta sino alla finale nel singolare femminile. Dopo aver vinto agevolmente i primi tre incontri del main draw, la giocatrice del Tennis Club Prato si è ritrovata a rimontare un set di svantaggio alla padrona di casa Carmen Andreea Herea (6-7 6-1 7-6) in semifinale: all’ultimo atto, Turini ha ceduto in tre parziali di fronte all’altra rumena Anastasia Safta (n.1079 del mondo) con lo score di 7-5 3-6 6-2.