Cominciano ad arrivare i primi “verdetti” per quanto riguarda i tennisti italiani impegnati questa settimana nei vari tornei del circuito internazionale giovanile. I nostri portacolori sono già stati eliminati dai G4 di Lucerna (Svizzera) e Queretaro (Messico), così come dai G5 di Zlatibor (Serbia) e Peja (Kosovo): di seguito tutti i risultati nel dettaglio.

J4 Lucerna (Svizzera) – terra outdoor
Gabriel Moroder (in foto), n.2408 delle classifiche U18, è uscito al primo turno del tabellone principale in Svizzera, battuto in due set dalla wild card Lucien Michel (n.2761 ITF). A livello femminile, Ilaria Felice ha perso all’esordio nelle qualificazioni mentre si sono arrese al turno decisivo Greta Vagnini e Irene Riva: quest’ultima, ammessa nel main draw in qualità di lucky loser, si è fermata contro la n.2 del seeding Anina Lanz in due set (7-5 6-2). Semaforo rosso al debutto anche per Diana De Simone (n.811 ITF), superata dalla svizzera Livia Airoldi (n.928 ITF); Francesca Gandolfi (n.1410 ITF) ha invece vinto all’esordio contro la padrona di casa Salome Fluri (n.1370 ITF) prima di cedere al cospetto della francese Jade Psonka (n.457 ITF), terza favorita del torneo, con il punteggio di 7-6(6) 6-1.


J4 Queretaro (Messico) – terra outdoor
Stop al secondo turno sulla terra battuta messicana per la sedicenne azzurra Gala Arangio. Dopo aver sconfitto la qualificata Mozas Pavon per 6-4 6-2 al primo ostacolo, l’attuale n.1991 delle classifiche mondiali ITF si è dovuta arrendere alla seconda favorita del seeding, la statunitense Ria Bhakta (n.435 del mondo), in due parziali.

J5 Zlatibor (Serbia) – terra outdoor
Eliminazione al primo turno delle qualificazioni in Serbia per Tommaso Ferrari: il diciottenne lombardo, all’esordio assoluto in un torneo internazionale Under 18, è stato battuto con lo score di 6-1 6-2 dalla wild card locale Niksa Arsic, senza ranking ITF. L’altro italiano Stefan Vedovelli, ammesso direttamente al main draw, si è fermato al secondo round contro il serbo Sasa Markovic, accreditato della settima testa di serie e vincitore dell’incontro per 7-5 6-2.

J5 Peja (Kosovo) – cemento outdoor
Leonardo Kolbe ha racimolato appena tre giochi al debutto nelle qualificazioni della manifestazione kosovara, sconfitto 6-0 6-3 dallo slovacco Jakub Medved: è andata meglio al diciassettenne Daniele Augenti (senza classifica internazionale) che ha passato i due turni del tabellone cadetto e si è inoltre preso la soddisfazione di vincere il primo match in carriera nel main draw di un torneo Juniores. Al primo ostacolo si è sbarazzato del belga Gustav Gunst (anch’egli qualificato) con il punteggio di 6-1 6-3, prima di perdere agli ottavi di finale contro il n.2 del seeding Kerem Ozlale per 7-6(3) 6-4.

Trasferta amara in Kosovo per Julia Peer: la quindicenne, n.1613 del mondo, ha perso al primo turno del tabellone principale femminile contro la svedese Linea Bajraliu, testa di serie numero sei, con un doppio 6-4.