Partito dalle qualificazioni, Gabriele Piraino non sembra in alcun modo intenzionato ad arrestare la propria corsa in singolare nel torneo Future M15 in corso di svolgimento in questi giorni sulla terra battuta outdoor dello Junior Tennis Perugia. Il diciassettenne siciliano, tra i migliori Under 18 d’Italia (ad inizio mese ha preso parte alle qualificazioni di Wimbledon Juniores, per poi disputare il Trofeo Bonfiglio direttamente dal main draw), ha messo in fila ben cinque successi tra tabellone cadetto e tabellone principale in Umbria, rendendo così sicuro un suo grande balzo nel ranking ATP (attualmente è n.1747 del mondo, con un best ranking al n.1704 raggiunto nel maggio scorso) dai prossimi aggiornamenti.

Dopo aver sconfitto Augusto Virgili (6-2 6-4) e Giorgio Tabacco (6-3 6-4), l’allievo di Davide Cocco (presso il Circolo del Tennis Palermo) ha eliminato al turno decisivo delle “quali” il numero nove del seeding Luca Tomasetto (7-5 6-4). Approdato nel tabellone principale, qui “Pira” ha messo subito a referto una splendida affermazione in rimonta in tre set sul più quotato Davide Galoppini, accreditato della sesta testa di serie, per poi sconfiggere nella giornata odierna il qualificato Pietro Marino con il punteggio di 7-6(10) 6-4 dopo ben due ore e 38 minuti di battaglia.

Gabriele Piraino, che disputerà in quel di Perugia il suo primo quarto di finale in carriera nel circuito professionistico, attende ora di conoscere il nome del suo prossimo avversario, che uscirà dalla sfida tra il qualificato romagnolo Alessandro Pecci ed una delle rivelazioni del tennis italiano degli ultimi mesi, il licatese Luca Potenza.

IL PERCORSO DI PIRAINO A PERUGIA
Q1 – b. Augusto Virgili (ITA) 6-2 6-4

Q2 – b. Giorgio Tabacco (ITA) 6-3 6-4
TDQ – b. Luca Tomasetto (9,ITA) 7-5 6-4
R1 – b. Davide Galoppini (6,ITA) 6-7(3) 6-4 6-2
R2 – b. Pietro Marino (Q,ITA) 7-6(10) 6-4
QF – vs Alessandro Pecci (Q,ITA)/Luca Potenza (ITA)