Christian Fellin ha sfiorato la conquista del primo titolo in carriera: tornato a competere nel circuito Juniores a due anni dall’ultima volta, il diciassettenne altoatesino ha centrato la finale nel Grado 5 di Seefeld-Tirol (Austria) ma non è riuscito ad avere la meglio dell’austriaco Schwaerzler nel match decisivo per la vittoria. A Vigo (Spagna), in un Grado 2, Niccolò Ciavarella si è fermato al secondo turno contro il n.1 del seeding Sekulic; buoni segnali da Istanbul (Turchia), dove in un’altra prova G2 sia Massimo Giunta che Peter Buldorini sono arrivati al terzo turno.

J2 Vigo (Spagna) – cemento outdoor
Eliminazione al secondo turno dell’importante torneo di Vigo per il diciassettenne romano Niccolò Ciavarella, n.173 delle classifiche mondiali: dopo aver sconfitto il cileno Bancalari (n.230 ITF) per 7-5 6-2 al primo ostacolo, l’azzurro si è arreso con il punteggio di 6-2 6-0 all’australiano Sekulic (n.31 del mondo e accreditato della prima testa di serie). Si è interrotto nelle qualificazioni, invece, il cammino del sedicenne Matteo Covato (n.604 ITF), battuto al turno decisivo dal britannico Pow (n.424 ITF) per 6-1 6-3.


J2 Istanbul (Turchia) – cemento indoor
Niente da fare al terzo turno del torneo turco per Massimo GiuntaPeter Buldorini: il primo è stato battuto per 6-2 6-1 dal n.1 del seeding Pieczonka mentre il secondo ha ceduto per 7-6(4) 6-4 al ceco Nicod, accreditato della quarta testa di serie. Filippo Romano, invece, si è fermato al secondo ostacolo: dopo aver vinto all’esordio con il qualificato russo Ushakov, l’azzurro ha perso per 7-5 6-4 con il polacco Pawelski, numero quattordici del tabellone.

Nel singolare femminile, Emma Valletta è stata costretta al ritiro per un problema fisico nel corso del match di primo turno contro Mincheva: la russa, al momento dello stop della nostra giocatrice, conduceva per 6-1 1-0.

J5 Seefeld-Tirol (Austria) – carpet indoor
Gilberto RavasioTommaso IottiLeonardo IemmiFederico CantoniPatrick PalermoArtem RodaAndrea Zanini non sono riusciti a passare le qualificazioni: dal tabellone cadetto sono approdati nel main draw Leonardo Tagliavini (qualificato) e Gianmaria Bastoni (lucky loser), con quest’ultimo uscito di scena al primo turno. Tagliavini, invece, ha raggiunto a sorpresa il terzo ostacolo eliminando anche il n.16 Ontiveros al secondo turno: il diciassettenne italiano, senza ranking ITF, era all’esordio assoluto in una manifestazione U18. Giovanni Manfrini, accreditato della quattordicesima testa di serie nonché n.2142 del mondo, ha beneficiato di un bye al primo turno salvo poi perdere al secondo (dunque al debutto) contro lo svizzero Kunz in tre set; è stata semplicemente straordinaria, infine, la settimana del diciassettenne altoatesino Christian Fellin che, entrato in tabellone grazie ad una wild card e al rientro in una competizione Juniores dopo due anni di stop, ha vinto cinque partite consecutive raggiungendo la finalissima, dove nulla ha potuto contro l’austriaco Schwaerzler.

Nel singolare femminile, Lisa Marie Sartori non ha superato le qualificazioni a differenza di Teresa Cinquino, che si è regalata anche una vittoria nel tabellone principale (6-0 6-1 all’austriaca Szerencsits) prima di arrendersi alla n.13 del seeding Rabl.